Tu sei qui

Progetti

Cerca

Area 4 - Cittadinanza attiva

  • Responsabile del progetto:docenti di tutte le classi della Scuola primaria e secondaria
  • Destinatari:alunni di tutte le classi della Scuola primaria e secondaria
  • Tempi previsti:tutto l’anno scolastico

Finalità:l’educazione ambientale deve contribuire alla formazione di un cittadino attivo e consapevole, capace di assumere comportamenti e di prendere decisioni rispettose. Essa comprende diversi livelli: la conoscenza dei contenuti scientifici; l’interiorizzazione delle regole di comportamento; lacapacità di riflettere, discutere e comunicare quanto appreso.

Obiettivi:promuovere la conoscenza degli spazi scolastici e del proprio territorio; conoscere le regole da adottare in ogni contesto e i relativi fattori di rischio; conoscere gli elementinaturali e antropici di ogni ambiente e le loro relazioni; sviluppare il senso di curiosità e rispetto nei riguardi dell’ambiente; promuovere la riflessione sui propri comportamenti e il cambiamento delle proprie abitudini non corrette.

Metodologia:lezioni frontali, attività pratiche, lavori di gruppi, attività ludiche, indagini statistiche. Dove possibile, si chiederà l’ausilio di personale specializzato, genitori e volontari.

Altri enti coinvolti:Parco del Curone, Parco della Valletta, associazioni di volontariato, Comuni.

  • Insegnante referente:insegnanti di Lettere classi terze Scuola secondaria
  • Destinatari:Alunni classi terze Scuola secondaria
  • Tempi previsti: secondo quadrimestre

Finalità -metodologia:educare alla partecipazione attiva attraverso il “fare”. Consentire cioè ai ragazzi di sperimentare a livello personale e di gruppo le proprie capacità organizzative e di assumersi in prima persona le responsabilità che derivano dall’agire. Si guidano i ragazzi a “guardarsi intorno”, a “chiedersi il perché di ogni cosa”. Si intende attivare un approccio alla realtà che faccia riflettere i ragazzi e, attraverso la discussione collettiva che ne segue, coordinata dal docente, guidarli a meglio comprendere il presente. Momenti significanti per entrambi i Plessi dei Comuni di Missaglia e Monticello sono quindi le Celebrazioni e le Ricorrenze quali appunto: il 4 Novembre, la Giornata della Memoria e la tragedia delle Foibe, il 25 Aprile Giornata della Liberazionee il 2 Giugno Festa della Repubblica.

Enti coinvolti:Assessorato all’Istruzione e Sindaci dei Comuni di pertinenza

  • Insegnante referente:insegnanti classi terze Scuola secondaria
  • Destinatari:Alunni classi terze Scuola secondaria
  • Tempi previsti: anno scolastico

Finalità –metodologia: La visita al Binario 21 e al Memoriale della Shoah affinché i ragazzi interiorizzino un’esperienza di valore storico, culturale e umano e la trasformino in vissuto fondamentale per la loro crescita personale; per far loro comprendere ciò che hanno davvero vissuto, provato gli italiani che da lì sono partiti, per la maggior parte senza fare ritorno alle loro case e alle loro famiglie. La visita al Memoriale non è una questione di appartenenza ad una religione o ad un’ideologia politica, ma è una proposta rivolta a tutti gli studenti, di qualunque provenienza e di qualsiasi religione.

Enti coinvolti:Fondazione Memoriale della Shoah Milano

  • Insegnante referente:insegnanti di Lettere classi terze Scuola secondaria
  • Destinatari:Alunni classi terze Scuola secondaria
  • Tempi previsti: anno scolastico

Finalità -metodologia:il progetto punta alla formazione delle classi ad un pieno e consapevole godimento del diritto-dovere alla partecipazione, attraverso l’elezione dei rappresentanti degli alunni nel Consiglio di classe ed eventualmente delBaby Sindaco (Progetto UNICEF).

I “comizi elettorali” (che si svolgono nelle classi nello stesso periodo in cui sono convocate le Assemblee di classe) sono il momento culminante di un percorso che, partendo da una riflessione sul diritto-dovere della partecipazione della società democratica, si sofferma poi sui principali riferimenti normativi (Costituzione della Repubblica italiana, Convenzione internazionale sui diritti dell’infanzia, Statuto delle studentesse e degli studenti, Decreto legislativo 16 aprile 1994, n° 297 Testo Unico delle disposizioni legislative in materia di istruzione). I rappresentanti degli alunni prendono parte a pieno titolo (con diritto di parola) alle sedute del Consiglio di classe unitamente ai rappresentanti dei genitori e possono chiedere la convocazione di assemblee di classe durante le ore di lezione per discutere di eventuali problematiche relative alla situazione della classe. Obiettivi formativi qualificanti sono lo sviluppo della capacità di ascolto, l’educazione al confronto, al dialogo, a rivedere le proprie posizioni, a

considerare con spirito critico il valore della diversità, ma anche l’assunzione delle proprie responsabilità nei confronti degli altri e il potenziamento delle capacità di collaborare in vista di un obiettivo comune.

Area 5 - Tecnologia, Scienza e Innovazione

Aumento delle attività laboratoriali con strumenti informatici per gli alunni di tutto l’Istituto; implementazioni della connettività di rete locale; maggior utilizzo delle risorse WEB 2.0 per docenti, alunni e famiglie.

Progetti legati alla prevenzione del cyber bullismo e ai pericoli e opportunità di Internet con:

  • Forze dell’ordine (Guardia di Finanza, Polizia Postale, Carabinieri) per Scuola Primaria e Secondaria.
  • Regione Lombardia e Miur (Web Reputation)
  • Generazioni Connesse.it
  • Insegnanti coinvolti:i docenti di matematica della secondaria di Missaglia e Monticello
  • Destinatari: tutti gli alunni della secondaria di Missaglia e Monticello

Finalità: incentivare la curiosità verso le materie scientifiche, abituare i ragazzi a cimentarsi in prove inusuali e a confrontarsi con coetanei di altre scuole italiane ed europee gareggiando in un clima di sana competizione al fine di sviluppare atteggiamenti positivi verso la matematica, fare acquisire una maggiore consapevolezza delle proprie attitudini e abilità logico matematiche.

Modalità:gli alunni potranno partecipare in modo del tutto volontario a gare matematiche d’Istituto, nazionali ed internazionali organizzate dalle migliori Università italiane.

 

  • Responsabile: docenti di scienze scuola secondaria
  • Destinatari: alunni delle classi terze della Secondaria
  • Tempi previsti: secondo quadrimestre

Finalità: scoprire il DNA e a cosa serve; visitare laboratori di ricerca scientifica per esplorare direttamente il complesso mondo della biologia molecolare; capire cosa ci possiamo realisticamente aspettare dai risultati della ricerca scientifica; avvicinarsi alle tematiche delle malattie genetiche; affrontare temi come il diritto alla salute e alla dignità della persona

Metodologia: full immersion per un giorno nel mondo della ricerca scientifica avanzata presso un laboratorio di ricerca della IFOM che permetterà agli alunni di sperimentare la scienza in prima persona. Il corso comprende una parte introduttiva teorica e una parte sperimentale dove gli alunni avranno la possibilità di estrarre il loro DNA sotto la guida di ricercatori. Intervento a scuola di volontari di Telethon o di un’associazione legata ad una malattia genetica rara.

 

Pagine

Sito realizzato e distribuito da Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici, nell'ambito del Progetto "Un CMS per la scuola" - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.

CMS Drupal ver.7.69 del 18/12/2019 agg.30/12/2019